I PEELING

Il peeling chimico del volto è un trattamento estetico che, attraverso l'applicazione di una sostanza chimica sulla pelle, si tratta di acidi che derivano da vari frutti, stimola l’ esfoliazione ed il conseguente ricambio della pelle a livello superficiale e negli strati sottostanti .

Il peeling chimico agisce nella pelle del viso attraverso l’azione di vari meccanismi:

Stimola la rigenerazione (turnover) cellulare rimovendo ed esfoliando le cellule morte dello strato corneo provocando una vera e propria accelerazione del ricambio cellulare che avviene già naturalmente nel derma.

Elimina le cellule della pelle danneggiate e degenerate, che vengono sostituite da cellule epidermiche normali.

Produce un’infiammazione che attiva la produzione di collagene ed elastina (rivitalizzazione e ringiovanimento del derma mediante stimolazione dei fibroblasti con formazione di collagene autologo). 

Un peeling del volto può quindi agire sia a livello del derma più superficiale o a livello più profondo

I peeling possono essere classificati e suddivisi a seconda del tipo di sostanza chimica che contengono oppure a seconda della profondità nella pelle a cui agiscono.

In base alla profondità d'azione nel derma distinguiamo quindi peeling molto superficiali, peeling superficiali,peeling medio-profondi, peeling profondi. 

 

Le sostanze utilizzate sono diverse e vengono scelte di volta in volta a seconda del trattamento specifico, del tipo di pelle e del protocollo che abbiamo scelto.

Le sostanze più utilizzate sono : acido glicolico, acido mandelico, acido salicilico, Tca

, resorcina, acido piruvico ed altri .

Questi acidi possono essere delicatamente spennellati sul volto da soli , in successione tra loro od in modalità combinata.

Esistono delle soluzioni combinate contenenti più acidi.

Nelle due settimane precedenti il peeling va preparata se possibile  la pelle utilizzando cosmetici contenenti acido glicolico, e prodotti contenenti alfa - idrossi - acidi per favorire una più veloce riepitelizzazione e guarigione della pelle, e sostanze depigmentanti che impediscono la deposizione della melanina sulla superficie della pelle e riducono quindi le probabilità che si verifichino iperpigmentazioni post-infiammatorie.
Acido cogico , idrochinone, AhA .

Il Peeling molto superficiale rimuove soltanto lo strato della pelle più superficiale e si esegue con applicazione di soluzioni di acido glicolico a concentrazioni variabili tra il 50% e il 70% 
Utile per ottenere una rimozione dell’opacità cutanea e ridare luminosità alla pelle e per attenuare le pigmentazioni superficiali

Il tempo dell’applicazione è variabile a seconda del tipo di pelle del paziente. 
Il fastidio provocato durante il trattamento è una lieve sensazione di pizzicore diffuso della zona trattata per qualche minuto.

La desquamazione, compare dopo 3 giorni circa e dura 5-7 giorni. 

A causa della sua azione leggera, non è indicato per cancellare in estetismi quali acne, cicatrici, rughe.
E’ consigliato eseguire più sedute per avere un risultato soddisfacente.

Questo tipo di peeling crea necrosi di una parte dell'epidermide arrivando allo strato basale della stessa.

Il Peeling superficiale è indicato per:
- Acne
- Cicatrici da acne
- esiti cicatriziali 
- iperpigmentazioni quali lentiggini solari e melasma 
- rughe superficiali delle guance e del contorno occhi 

Si effettua con soluzioni a concentrazioni variabili di:
- Acido Salicilico al 30%
- Acido Gli colico al 70%
- Acido Tricloroacetico dal 15% al 20%
- Soluzione di Jessner
- Resorcina al 40% 

Con questo peeling crea necrosi dell'epidermide e di parte del derma papillare

E’ utilizzato per acne papulopustolosa e nodulocistica, cicatrici da acne e da varicella, 
melasma, rughe di media profondità con la possibilità di abbinare al peeling infiltrazioni di fillers.

Nel Peeling medio-profondo si utilizzano soluzioni di acido tricloroacetico al 35-40% oppure peeling combinati o misti oppure Fenolo all’88%. 

Durante il trattamento si avverte una sensazione di bruciore che può essere molto intensa.

Il decorso post-peeling è abbastanza impegnativo, perché la pelle trattata diventa scura, e dopo 5 giorni vi è l’esfoliazione a grandi squame che prosegue per 8-10 giorni. 

Con questo peeling crea necrosi dell'epidermide e di parte del derma papillare

E’ utilizzato per acne papulopustolosa e nodulocistica, cicatrici da acne e da varicella, 
melasma, rughe di media profondità con la possibilità di abbinare al peeling infiltrazioni di fillers.

Nel Peeling medio-profondo si utilizzano soluzioni di acido tricloroacetico al 35-40% oppure peeling combinati o misti oppure Fenolo all’88%. 

Durante il trattamento si avverte una sensazione di bruciore che può essere molto intensa.

Il decorso post-peeling è abbastanza impegnativo, perché la pelle trattata diventa scura, e dopo 5 giorni vi è l’esfoliazione a grandi squame che prosegue per 8-10 giorni. 


La sensazione durante il peeling è di bruciore diffuso e l’eritema è più intenso.
Vi può essere uno sbiancamento della cute e l’esfoliazione ha una durata di 7-10 giorni. 

Seguite sempre tutte le indicazioni che vi verranno date dal medico-chirurgo che ha effettuato il trattamento.
Ricordiamo comunque che nel decorso post-peeling è indispensabile proteggiersi dai raggi solari e da  lampade UVA - UVB per almeno due mesi dopo l'applicazione del peeling (anche in casa) con prodotti che contengano schermi e filtri solari protettivi, per prevenire eventuali iperpigmentazioni postinfiammatorie.

Lavare la pelle con un detergente delicato, risciacquarla con cura e delicatezza evitando qualsiasi tipo di sfregamento o irritazione e mantenere la cute costantemente protetta con prodotti emollienti.
Il tempo di guarigione varia, da 4 giorni a 12 giorni a seconda della concentrazione utilizzata nel peeling.

L ‘ oculista è in grado di eseguire un peeling palpebrale molto accurato prevenendo i rischi a carico dell’ occhio ed utilizzando un acido con la giusta concentrazione ed il PH corretto in modo tale da poter donare un ottimo aspetto della cute ed una luminosità importante in un cosi specifico segmento del volto.

In genere utilizziamo un protocollo SIOME specifico da noi elaborato con acido mandelico od acido glcolico per effettuare un peeling superficiale o molto superficiale .

 

1/5